Chi siamo

Crocevia – Fondazione Alfredo e Teresita Paglione è dedicata alla conoscenza e alla valorizzazione della sfera del sacro nelle arti, in particolare contemporanee. Punto di partenza di Crocevia è la consapevolezza dell’unitarietà delle arti, dalla pittura all’architettura, e del senso religioso che caratterizza ogni autentica espressione creativa. L’obiettivo è rispondere all’invito di Giovanni Paolo II «ad aiutare l’uomo contemporaneo a ritrovare lo stupore religioso davanti al fascino della bellezza e della sapienza che si sprigiona da quanto ci ha consegnato la storia».

La Fondazione, costituita nel 2008, è intitolata ai due mecenati che hanno sostenuto l’iniziativa. Alfredo Paglione è stato, con la Galleria Arte 32 a Milano, un protagonista del mondo dell’arte del nostro Paese. Dal 1964 al 2000 – anno di chiusura della galleria con quattro esposizioni dedicate all’Elogio della bellezza – ha realizzato oltre trecentocinquanta mostre, con una chiara predilezione per l’arte figurativa: tra le altre, personali di Picasso, de Chirico, Rauschenberg, Sassu, Grosz, Ortega, Guccione… Con la moglie Teresita Olivares, violoncellista colombiana, scomparsa nel gennaio 2008, ha raccolto in quarant’anni una significativa collezione di opere contemporanee, oggetto di diverse donazioni a musei abruzzesi (alcuni dei quali creati grazie alla sua generosità) e alla Pinacoteca della Santa Casa di Loreto.

Sono molte le personalità che hanno aderito a Crocevia. Tra i soci fondatori figurano mons. Francesco Coccopalmerio, presidente della Pontificia commissione per i Testi legislativi, monsignor Bruno Forte, arcivescovo di Chieti, i poeti Enzo Fabiani e Sandro Boccardi, Antonio Albanese, ordinario di Diritto civile e privato presso l’Università Cattolica. Monsignor Pierangelo Sequeri, preside della Facoltà teologica dell’Italia settentrionale, musicista e musicologo, tra i massimi esperti di arte sacra, fa parte del Consiglio di amministrazione. Il Comitato scientifico annovera studiosi come lo storico Franco Cardini e l’accademico dei Lincei Cosimo Damiano Fonseca, storici dell’arte come Elena Pontiggia, artisti come Giuliano Vangi, Trento Longaretti, Piero Guccione e Omar Galliani, il fotografo Pepi Merisio, la scrittrice Antonia Arslan, i poeti Roberto Mussapi e Davide Rondoni.

Tra i progetti ideati e attivati, l’archiviazione dell’opera sacra degli artisti del Novecento (pubblicato il volume Giorgio de Chirico. Catalogo ragionato dell’opera sacra e archiviata l’opera sacra di Lucio Fontana e Aligi Sassu); PresepePresente, una campagna mediatica e di eventi per riportare l’immagine e il significato della Natività nei luoghi nevralgici delle città; lo studio per la creazione dei Parchi dei beni culturali ecclesiastici, avviato in collaborazione con l’Ufficio Cei per la Pastorale del turismo. Importante l’attività espositiva, a partire dalla mostra La bellezza della croce presso la Pinacoteca della Santa Casa di Loreto del 2005.